venerdì , 21 settembre 2018

Home » Zoom On » Il Permafrost cede e sta liberando metano

Il Permafrost cede e sta liberando metano

Una distesa di fondali marini dell’oceano Artico sta rilasciando copiose quantità di metano nell’atmosfera terrestre.

La scoperta potrebbe riaccendere i timori che il riscaldamento globale possa liberare miliardi di tonnellate di metano intrappolate sotto gli oceani accelerando vertiginosamente il cambiamento climatico.

Il problema è che nessuno ad oggi è in grado di dire se le emissioni di metano dall’oceano Artico rappresentano un fenomeno nuovo.

Fino ad oggi i depositi di metano congelati sotto il permafrost marino dei mari artici e quelli terrestri sembravano sicuri e stabili. Negli ultimi 5 anni, tuttavia, gli scienziati hanno rilevato più volte emissioni superiori alla norma.

 Sergey Kirpotin e altri della Tomsk State University in Russia  hanno mostrato che le emissioni dovute allo scongelamento delle torbiere nella Siberia occidentale sono in crescita. I ricercatori hanno ipotizzato che le emissioni siberiane potrebbe spiegare l’imprevisto aumento delle concentrazioni di metano nell’atmosfera, a livello mondiale, nel corso degli ultimi tre anni.

Graham Westbrook dell’Università di Birmingham, Regno Unito, ha riferito di almeno 250 emissioni di metano sottomarino al largo delle isole artiche Svalbard l’anno scorso, ma non sembra essere riuscito a determinarne l’impatto sull’atmosfera.

Westbrook ha affermato che nessuno sa, come gran parte della stampa ha recentemente rilevato, se le emissioni di metano sono dovute all’impatto dell’essere umano sul clima e che anche se lo fosse la frazione “è probabilmente molto piccola”.

Intanto il team di ricerca che riscontrato le anomale emissioni nell’Artico, guidato da Natalia Shakhova della University of Alaska Fairbanks, chiede “con urgenza” la possibilità di condurre ulteriori indagini per stabilire se il metano di ventilazione che hanno trovato è un fenomeno in corso o rappresenti invece un segnale dell’inizio di una maggiore emissione.

scroll to top
TimeStars