giovedì , 17 agosto 2017

Home » Robotica » Myon, il robot che studia il passato per evolvere

Myon, il robot che studia il passato per evolvere

gennaio 10, 2017 4:49 pm Category: Robotica A+ / A-

Ricercatori tedeschi del Neurorobotics Research Laboratory presso la Humboldt University di Berlino stanno studiando il rapporto tra l’evoluzione delle nostre competenze linguistiche e l’evoluzione di una propria forma di comunicazione di robot umanoidi come Myon.

Myon fa parte di un progetto europeo denominato Artificial Language Evolution on Autonomous Robots, o ALEAR. Myon è stato progettato per avere un’altezza di un bambino di 8 anni, pesa 45kg, e ha in dotazione circa 200 sensori che lo facilitano nella difficile fase dell’apprendimento nonché un pannello touch-screen integrato nel suo guscio in policarbonato rinforzato.

Tuttavia diversamente dalla maggior parte dei bambini di otto anni, Myon ha un occhio solo.

Ogni parte del corpo del robot ciclope, membra, testa e torso è alimentata singolarmente con processori e reti neurali che permettono apprendimento ed elaborazione delle informazioni in modo indipendente. I ricercatori non sono sicuri di come questo possa essere d’aiuto nell’acquisizione del linguaggio ma i risultati fin’ora ottenuti sembrano indicare la correttezza del metodo sperimentale adottato.

Leave a Comment

scroll to top
TimeStars